RESPONSABILE AMMINISTRATIVO” (APICALE) E “CONSULENTE FISCALE/COMMERCIALISTA” (SOTTOPOSTO): IL LORO “APPREZZABILE CONTRIBUTO AL COMPIMENTO DELLE ATTIVITÀ ILLECITE”.

Due pronunce che offrono interessanti spunti di riflessione in tema di perimetro di responsabilità penale e mappatura del rischio nei reati tributari 231: il carattere prevenzionistico e qualificante del compliance program nel Modello 231 di “organizzazione e gestione” (ex art. 6) e nel Modello 231 di “organizzazione, gestione e controllo” (ex art. 7).   Giurisprudenza

Organismo di diritto pubblico & Apicali & Peculato (…231): l’accertamento della qualifica soggettiva di incaricato di pubblico servizio

Ai fini dell’individuazione della qualifica soggettiva di incaricato di pubblico servizio “non rileva la veste societaria (dell’ente), dovendosi avere riguardo al tipo di attività svolta, in quanto riflettente il pubblico servizio, che mira a realizzare interessi pubblici“. La Suprema Corte ravvisa pertanto “l’indifferenza della natura di organismo di diritto pubblico rispetto all’esigenza di accertare la qualifica[…]

La Vigilanza sull’Organismo di Vigilanza? Sequenza di conseguenze “evitabile”: un ragionamento scivoloso – Breve nota alla norma 5.5. CNDCEC “Rapporti con l’organismo di vigilanza” (Principi di comportamento del Collegio Sindacale di società non quotate) Documento in consultazione – Ottobre 2020

Premesse   Nessun dubbio che il MOG 231 sia parte integrante dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile istituito da una società exart. 2086 c.c.. Nessun dubbio dunque che il Collegio Sindacale abbia il compito ed il potere di vigilare sulla corretta adozione del MOG 231 exartt. 2403 e 2043-bis c.c… Nessun dubbio ancora che si tramandi[…]

Messa alla prova & 231

Cosa ci lascia la recente pronuncia dell’Ufficio GIP di Modena? (Udienza del 21 settembre 2020) Dopo alcune appassionanti ed indimenticabili giornate trascorse all’U.E.PE. di Roma “per messe alla prova” di persona fisica, a mio parere le seguenti considerazioni: 1)  L’ordinanza – di cui si tratta – di sospensione del procedimento con messa alla prova non tratta[…]

231 & Decreto motivato di archiviazione: un percorso argomentativo all’insegna del tecnicismo giuridico-operativo

  Il percorso argomentativo desumibile dalle motivazioni del decreto di archiviazione emesso ex dell’art. 58 del Decreto consente di apprezzare l’iter logico-giuridico seguito dal PM nell’accertamento dell’illecito nelle indagini preliminari 231 (Procura di Como)   1) La concreta attuazione e la piena effettività del MOG 231: previsione di specifiche procedure e protocolli in relazione ai reati[…]

231 & Confindustria. Adozione ed attuazione del MOG 231 (e del Decreto 231): un mantra anche ai tempi del Covid-19. 

10.06.20_Responsabilit___231_e_COVID___indicazioni_operative_Confindustria Nel Position Paper “La responsabilità amministrativa degli enti ai tempi del COVID-19”, (Confindustria, Giugno 2020), si evidenzia come il COVID -19 possa determinare due potenziali profili di rischio 231: indiretti e diretti. Rischi indiretti: l’epidemia può rappresentare un’ulteriore occasione di commissione di alcune fattispecie di reato già incluse all’interno del catalogo dei reati presupposto (corruzione[…]

231 & Responsabilità delle Società con sede all’estero

La società straniera priva di sede in Italia ma attiva sul territorio nazionale risponde sulla base del Decreto 231 degli illeciti commessi da propri dipendenti in Italia (Cassazione Sezione VI, Sentenza n. 11626/2020). La giurisdizione va valutata con riferimento al reato presupposto: la competenza per gli illeciti 231 è del giudice penale titolare del fascicolo[…]

231 & Reati Tributari

La Legge n. 157/2019 ha convertito con emendamenti il D.L. 26 ottobre 2019, n. 124, recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”: sono dunque entrate in vigore dal 25 dicembre le modifiche al regime del diritto penale fiscale tra cui l’inserimento nel D.Lgs. n. 231/2001 dell’art. 25-quinquiesdecies, rubricato “Reati tributari”, che estende la[…]

231 & Whistleblowing

TAR Campania, Sentenza 1553/2019: “Non è utilizzabile la segnalazione nel caso in cui la contestazione sia fondata direttamente sulla denuncia anonima del segnalante, salvo il consenso a rivelare la propria identità”.