Tutela penale degli strumenti di pagamento

il Decreto Legislativo 21 giugno 2016, n. 125 – in attuazione della direttiva 2014/62/UE sulla protezione mediante il diritto penale dell´euro e di altre monete contro la falsificazione e che sostituisce la decisione quadro 2000/383/GAI – ha apportato modifiche ad alcune disposizioni del codice penale relative ai delitti di falsità in monete, carte di pubblico credito e valori di bollo, richiamate anche dall’art. 25-bis del D. Lgs. 231/2001.
In particolare, la novella è intervenuta modificando il tenore letterale delle fattispecie di cui agli articoli 453 e 461 del codice penale.

Testo del provvedimento