231 & Contagio in azienda: lo scudo penale per le PMI esiste già

L’equiparazione fatta dall’articolo 42 del D.L. n. 18/2020 tra infortunio sul lavoro e contagio da Covid-19, meritevole di ricevere la copertura assicurativa Inail, potrebbe portare al coinvolgimento dell’imprenditore sul piano penale per i reati di lesioni o di omicidio colposo, nel caso di decesso.

Si ritiene dunque necessario, dunque, introdurre una norma che escluda la responsabilità del datore di lavoro, qualora lo stesso abbia dotato i propri dipendenti di protezioni individuali, mantenuto i luoghi di lavoro sanificati, vigilato sulle distanze interpersonali e assicurato il contingentamento, così come previsto dalla normativa nazionale.

In verità, lo scudo penale per le PMI esiste già: l’adozione e la concreta attuazione di un Modello 231 esimente ai sensi dell’art. 30 del D.lgs. n. 81/2008.

https://www.corriere.it/economia/professionisti/consulenti-del-lavoro/cards/contagio-azienda-datore-lavoro-rischia-processo-penale/allarme.shtml